e-commerce, workshop formativo, cosenza,

E-Commerce | Workshop Formativo a Cosenza

Eccellenze Digitali: la Camera di Commercio invita le aziende a formarsi.

Ieri ho partecipato al Workshop Formativo sul Commercio Elettronico promosso dalla Camera di Commercio di Cosenza nell’ambito del programma Made in Italy: Eccellenze in Digitale, clicca qui per approfondire, mirato a far crescere la conoscenza del web e delle sue potenzialità per la promozione delle attività commerciali italiane.

Ero curioso di vedere come si svolgono questi incontri e sono rimasto favorevolmente colpito dalla semplicità con cui i relatori hanno esposto gli aspetti che concorrono alla buona riuscita di un'attività di e-commerce. Non è una passeggiata, il percorso da seguire presenta tante sfaccettature da curare con grande attenzione se si vogliono raggiungere risultati senza grattacapi, ma ne vale la pena, le aziende devono investire in tal senso per aprire nuove prospettive e migliorare le loro entrate, anche in periodi di crisi come quello che stiamo vivendo.

workshop formativo, commercio elettronico,

Ha iniziato i lavori il Presidente della Camera di Commercio di Cosenza, Klaus Algieri, il quale, senza giri di parole, ha posto subito l'accento su questioni concrete dicendo chiaramente che nei prossimi mesi l'Ente si impegnerà a predisporre bandi che puntano soprattutto sull'innovazione, con speciale riferimento alla formazione delle imprese, più che alla distribuzione di fondi, pur necessari in tante situazioni, perchè è questo il punto cruciale: conoscere gli strumenti che offre il web è fondamentale per portare le aziende a comunicare con efficacia i propri brand e aumentare notevolmente le occasione di vendita di prodotti e servizi, in Italia e all'estero.

In particolare ha citato alcuni dati: 200.000 aziende italiane esportano prodotti tramite l'e-commerce, di queste un 80% fatturano meno di 300.000 Euro, quindi sono attività commerciali di piccole dimensioni che hanno trovato nuove opportunità sul mercato internazionale grazie al commercio elettronico; riferendosi alla situazione in provincia di Cosenza ha affermato che su 10 imprese 8 non hanno un sito web, e questo la dice lunga sul bisogno reale di aiutare questi imprenditori, a prescindere dalle dimensioni delle aziende, a capire che il cambiamento degli ultimi anni ha portato novità in positivo soprattutto per loro.

200.000 aziende esportano prodotti tramite #e-commerce | #eccedigit #camcomcs Condividi il Tweet

Infatti, voglio aggiungere, oggi è molto più conveniente investire in comunicazione grazie al web marketing e ai costi della pubblicità su internet, nettamente inferiori rispetto al marketing tradizionale, spesso proibitivo, non solo a livello nazionale, ma anche in riferimento alla promozione sul territorio dove è locata l'attività.

Subito dopo è intervenuto Francesco ArnoneDigital Strategist Eccellenze in Digitale, che ha fatto la sua introduzione sul commercio elettronico con una panoramica generale riguardante anche il trend, fortemente in crescita, riferito agli acquisti online da parte degli italiani, e non solo, sulle varie piattaforme e anche sui siti aziendali. Si è soffermato sull'importanza di condurre le imprese a svolgere i passaggi necessari per passare dalla vita commerciale OffLine, o dalla situazione attuale OnLine inattiva alla presenza OnLine attiva, un processo avviato con i precedenti workshop e che vede interessate 61 aziende dei settori turismo e artigianato.

Azienda da offline/online inattiva a online attiva. #eccedigit #camcomcs Condividi il Tweet

Il terzo intervento è stato di Daniele MainieriDigital Strategist Eccellenze in Digitale, che ha sviluppato il discorso relativo ai vantaggi di un e-commerce, con particolare riferimento alle differenze tra Commercio Diretto e Commercio Indiretto, quindi alle opportunità dell'utilizzo delle piattaforme di MarkePlace e quelle derivanti dalla creazione di un sito di proprietà. Gli aspetti messi in evidenza sono stati incentrati su 4 punti principali: burocrazia; costi; personalizzazione; internazionalizzazione.

#ecommerce Commercio Diretto V/S Commercio Indiretto | #eccedigit #camcomcs Condividi il Tweet

Devo dire che, da italiani che vivono e operano sul nostro territorio, la paura dei partecipanti si è manifestata sul primo punto, gli aspetti e gli adempimenti burocratici, sempre studiati da "non si sa chi" per fare terrorismo psicologico contro chi si mette in gioco rischiando tantissimo, nella speranza di migliorare la propria esistenza tramite le giuste soddisfazioni commerciali che possono arrivare lavorando dignitosamente e con tanti sacrifici. Ma questo è lo sfogo di un piccolo imprenditore...

Il workshop formativo sul commercio elettronico si è concluso con l'intervento di Alessandra SposatoDigital Strategist Ars Digitalia, la quale ha esposto il tema su: Vendere online per una PMI. Cosa serve per vendere online? La prima indicazione è stata quella di analizzare e conoscere il mercato di riferimento, quindi porsi le domande: Cosa vendo? A chi vendo? Dove vendo? Solo dopo si passa alla conoscenza degli strumenti da utilizzare per fare e-commerce, di seguito elencati:

Vendere Online per una #PMI Cosa, a Chi e Dove Vendo? | #eccedigit #camcomcs Condividi il Tweet

  1. Dominio proprio, cioè avere un sito web aziendale autonomo che consenta di sviluppare in autonomia le strategie di marketing per il commercio elettronico;
  2. Servizio Hosting scelto con le caratteristiche giuste, i contenuti devono essere ospitati in uno spazio web che sia capace di gestire grandi volumi di traffico, un fattore importante per non rischiare di "imballare" il sistema e "scoraggiare" la navigazione degli utenti che vogliono conoscere i prodotti e decidere di acquistare, soprattutto in relazione al catalogo dei prodotti, da realizzare con immagini di qualità, di buona risoluzione e ottimizzate per essere visualizzate rapidamente sul web, (a tal proposito aggiungo l'importanza di realizzare servizi fotografici per internet in modo professionale);
  3. Ottima logistica, la consegna dei prodotti è un'aspetto decisivo, bisogna essere molto chiari su come e in che tempi vengono recapitati i prodotti acquistati online;
  4. Pagamenti sicuri, le persone devono avere la certezza e la tranquillità che non incontreranno problemi in tal senso, e bisogna essere espliciti anche con gli eventuali resi e la conseguente restituzione della somma spesa, questo fa' la differenza tra un buon servizio di e-commerce e uno scadente;
  5. Customer care, assistere i clienti è un dovere imprescindibile, prima, durante e dopo l'acquisto bisogna far sentire la propria presenza, far capire che ci sono persone dedicate in ogni fase della vendita è un elemento forte per convincere e fare acquisire la fiducia verso il brand;
  6. Monitoraggio, utilizzare bene gli strumenti di analisi per conoscere come arrivano gli utenti sulle pagine del sito e-commerce aziendale, quali prodotti hanno successo e quali necessitano di essere posti in evidenza, capire le dinamiche che generano visite, se si tratta di traffico organico o che deriva da campagne pubblicitarie online, sono elementi che servono per determinare e migliorare le azioni di web marketing.

Inoltre ha evidenziato come sia necessario avere cura dei contenuti descrittivi per ogni prodotto, quindi ottimizzare 4 elementi: titolo, descrizione,, schede tecniche e contenuti aggiuntivi. Un modo per aiutare chi effettua ricerche su Google o sui marketplace, Amazon, a trovare il prodotto e non farlo fuggire verso altri siti, cosa che accade se vede un contenuto senza dettagli.

L'evento si è concluso con un caso di successo di un imprenditore della provincia di Cosenza, Osvaldo De FalcoCEO Biorfarm (caso di successo "Eccellenze in digitale 2014"), questo il sito, che ha illustrato come ha sviluppato questa straordinaria idea di far coltivare a distanza un albero e ricevere la frutta biologica direttamente a domicilio. Curiosamente nei giorni scorsi su RTL 102.5, importante network italiano, il Ministro dell'Agricoltura lo ha citato come esempio. Una bella soddisfazione.

Eccellenze Digitali. Caso di Successo: BiorFarm. @biorfarm | #eccedigit #camcaomcs Condividi il Tweet

Chiudo l'articolo sul workshop formativo dedicato all'e-commerce dalla CCIAA di Cosenza rivolgendo un invito alle PMI, agli artigiani e anche ai negozianti di tenere viva l'attenzione su questi temi e avviare un percorso formativo per acquisire le conoscenze sulle tante risorse web, è un peccato perdere ulteriore tempo perchè si perdono tante opportunità.

Grazie per l'attenzione.

About The Author

Rinaldo Panucci

Per tanti anni mi sono occupato di comunicazione aziendale con varie forme di pubblicità, ora voglio utilizzare bene le risorse web per aiutare PMI e Professionisti a farsi trovare in internet e, soprattutto, farsi scegliere. Ci riuscirò? Con il tuo aiuto SI.

Il tuo commento è molto gradito

Leave A Response

* Denotes Required Field