web marketing, pmi, come investire 10000 euro,

Web Marketing | PMI: come investire 10000 Euro.

Come può investire 10000 Euro su Internet una PMI

Esempio di promozione online per una piccola impresa.

Hai una PMI e vuoi promuovere la tua attività e i prodotti tramite il web marketing, non hai mai fatto nulla in questo campo e non sai dove mettere le mani, una cosa logica, oltretutto una situazione molto comune in Italia, dove tanti imprenditori sono molto concentrati sulla produzione e scarsamente interessati al marketing, alla comunicazione aziendale mirata all’acquisizione di clienti o alla fidelizzazione di quelli esistenti.

“Se potessi avere mille lire al mese…” (recitava il testo di una canzone del vecchio millennio) 🙂

L’argomento mi sta particolarmente a cuore, non sono un esperto di web marketing, ma Internet è uno strumento da non sottovalutare, un elemento decisivo per aumentare le opportunità di lavoro, acquisire nuovi contatti di potenziali clienti e aumentare i profitti.


web marketing pmi,

Non è un libro dei sogni. Chi non ottiene risultati su Internet è perchè non lo conosce, non sa come utilizzarlo, magari c'ha provato senza l'aiuto di persone che hanno dimestichezza con i vari strumenti e le risorse web, o, ancora peggio, si è messo nelle mani sbagliate, uno di quei soggetti che vengono definiti simpaticamente "fuffaroli", quindi ha pure speso male i propri soldini, a questo punto è chiaro che la "scottatura" ti fa guardare con occhio sospetto quello che si muove sulla rete.

Chi non ottiene risultati su #Internet è perchè non lo conosce. #webmarketing Condividi il Tweet

Ma la realtà è ben diversa ed è completamente sbagliato che le PMI, e non solo, trascurino le attività di web marketing per promuoversi online e acquisire nuovi clienti.

Per aiutare gli imprenditori nella valutazione di una campagna di promozione online ho deciso di scrivere questo articolo con un esempio che mostra, secondo il mio parere: come può investire 10000 Euro su Internet una PMI.

#webmarketing | Come può investire 10.000 Euro su Internet una #PMI. Condividi il Tweet


Di seguito la scaletta di riferimento per un'idea su come impostare le attività di web marketing:

Sito Web o Blog. Per sviluppare azioni di marketing online è necessario avere uno di questi strumenti, un nome a dominio proprio che consenta di creare e pubblicare pagine con i contenuti adatti e ottimizzati per il web. E' sbagliato creare un sito/blog ospitato da piattaforme di terzi, in questo caso si resta legati a soggetti che possono modificare quando vogliono, secondo le loro esigenze e non le tue, modalità e procedure di pubblicazione. Risultato: hai vanificato tutti gli sforzi per posizionarti e via dicendo.

E' sbagliato creare un sito/blog ospitato da piattaforme di terzi. #sitoweb #blog Condividi il Tweet

Consulenza SEO. Se hai già un sito è importante capire come sta messo in termini di ottimizzazione, codice, link interni, parole chiave primarie, keywords secondarie, posizionamento delle pagine, usabilità da parte di chi accede, in quanti clic riesce ad accedere a quello che desideri che fargli vedere o proporre. Presenza di "pagine di atterraggio", dette landing page, presenza di pagine "spreminomi", dette squeeze page, tutt'e due importanti per costruire la lista dei contatti, obiettivo primario per qualsiasi attività commerciale. Senza contatti non puoi acquisire nuovi clienti.

Senza contatti non puoi acquisire nuovi clienti. #webmarketing Condividi il Tweet

Pianificazione Parole Chiave. In pratica è l'ottimizzazione delle pagine, o degli articoli se hai un blog, che sono importanti per la tua attività. Individuare quali parole chiave utilizzare ti aiuta nel posizionamento sui motori di ricerca per quei termini utili a farti trovare nei risultati delle ricerche effettuate dalle persone su Google e altri motori di ricerca.

Usa termini utili per farti trovare nei risultati delle ricerche. #keywords #webmarketing Condividi il Tweet

Analisi della concorrenza. Meglio sapere come si muovono anche i tuoi diretti concorrenti, un altro vantaggio che offre Internet è quello che puoi analizzare i competitors, capire come effettuano la loro comunicazione online, un modo per studiare come puoi differenziarti e pianificare i tuoi contenuti per intercettare le persone interessate a quello che proponi.

Pianifica i tuoi contenuti per intercettare il tuo pubblico. #contentmarketing Condividi il Tweet

Responsive Web Design. Non se ne dovrebbe parlare neanche, ma ancora ci sono molti siti in Italia che sono ormai obsoleti, strutturati in modo da essere malamente visualizzati sui dispositivi mobili, questo è un problema serio a cui devi porre rimedio se sei in questa condizione. Il RWD è la modalità con cui si costruiscono i siti/blog per avere contenuti facilmente fruibili da smartphone e tablet. Infatti, in base al dispositivo utilizzato si dispongono a griglia e scorrono posizionandosi in maniera ottimale per la visualizzazione su qualsiasi schermo, piccolo o grande. Non perdere tempo, corri ai ripari, le persone accedono sempre più dai loro dispositivi mobili, da qualsiasi luogo. Per questo si chiama mobile marketing.

#mobilemarketing | Non puoi farlo se il tuo sito web non è Responsive. #RWD Condividi il Tweet

Pubblicità su Internet. Se in passato hai investito risorse su attività di promozione, ricorderai sicuramente quanto fossero "salate" in termini di costi, mi riferisco al marketing tradizionale, quello fatto tramite spot su televisioni locali, jingle sulle radio, campagne pubblicitarie esterne con i poster 6x3, pannelli o banner in luoghi di grande affluenza, volantinaggio e altro ancora. Tutti questi avevano, ed hanno, un difetto di base: sono rivolti a tutti (indistintamente). Oltretutto sono anche molto onerose, non alla portata delle tasche di piccole imprese, detto proprio francamente, senza prenderci in giro. Cosa completamente diversa sono le campagne pubblicitarie su Internet, ci sono diversi strumenti per farle e hanno il grande vantaggio che i risultati possono essere monitorati costantemente e modificati per ottimizzare l'investimento. Ma la cosa veramente straordinaria è che puoi rivolgerti solo al pubblico realmente interessato, il tuo target.

Pubblicità su Internet: rivolgiti al pubblico interessato. #advertising #marketing Condividi il Tweet

Email Marketing. Come dicevo prima, l'obiettivo primario che devi porti è quello di costruire la tua lista dei contatti, avere un elenco di persone interessate a te e alla tua attività è la base per creare rapporti, curare le relazioni, acquisire la fiducia e trasformare le visite al sito web in nuovi potenziali clienti. Per fare questo devi completare la dotazione degli strumenti di web marketing con un servizio autorisponditore, cioè un software che ti consente di pianificare l'invio programmato di sequenze di email, in cui dialoghi con i tuoi contatti, gli offri contenuti rilevanti, gli risolvi problemi o gli offri dei vantaggi, questo ti renderà autorevole, sarai percepito per il valore dei tuoi contenuti, elementi fondamentali quando andrai a proporre i prodotti o i servizi che tratti, perchè a questo punto le persone saranno ben predisposte verso di te, il che significa: acquisire clienti.

#emailmarketing | Crea la tua lista dei contatti se vuoi acquisire nuovi clienti. Condividi il Tweet


Fatta questa ampia premessa ora vediamo come pianificare un'azione di web marketing per PMI.

Come elementi della mia esposizione ho ipotizzato una piccola impresa con un fatturato di 500.000,00 €, ho applicato una percentuale di investimento pari al 3% del fatturato, secondo quanto lessi tempo fa sui coefficienti in termini contabili che tiene conto di una proporzione compresa tra il 3 e il 5%, quando si parla di risorse da investire in pubblicità e comunicazione, ottenendo una cifra di 15.000,00 Euro, e siccome siamo in tempi di crisi l'ho ulteriormente ridotta a 10.000 Euro, una soglia accettabile.

Definito il budget immaginario, tanto qui comando io e nessuno mi contraddice 🙂  sono passato alla scelta di un settore a caso, ma il procedimento vale quasi per tutte le categorie, comunque ho scelto il termine di ricerca: pompe di calore, sembrerebbe una cosa "piccantissima", ma non siamo maliziosi, vero?

Ho verificato il traffico su Google e sono rimasto sorpreso dalla competizione che c'è, nei risultati restituiti dalla ricerca sono apparsi numerosi annunci sia nella parte alta che nella barra laterale destra, immagino che il costo sia pure impegnativo per un'inserzione, ma procediamo per gradi.

pmi, come investire su internet, google search,

Dopo ho utilizzato Google Trends per verificare l'interesse nel tempo e anche qui ho trovato corrispondenza sulla volontà delle persone di cercare questi prodotti.

pmi, come investire su internet, google trends,

Altro passaggio è quello di ottenere le previsioni di click e costi utilizzando lo strumento di analisi Google Adwords, molto utile per pianificare il budget.

pmi, come investire su internet, google adwords,

Come vedi, utilizzo strumenti gratuiti per la pianificazione di base, prima di procedere ho anche fatto una ricerca per conoscere i prezzi delle pompe di calore, io non ci capisco proprio nulla, sempre con Google mi sono informato per avere un prezzo medio che mi torna utile per il mio esempio di web marketing, ecco l'immagine.

web marketing,pompe di calore,prezzi,

Volendo promuovere quella di 1941,00 Euro, ipotizzo una percentuale del 20% come ricavo e ottengo € 388,00 per ogni vendita. Questo significa che bisogna vendere 26 pezzi in un anno per ammortizzare l'intera somma dell'investimento, pari a 10.000€.

Come raggiungere questo obiettivo?

Con lo strumento di pianificazione delle parole chiave di Google si imposta una campagna di annunci, mostro le impostazioni di base per farti capire quali sono i numeri che si possono generare, non entro nei dettagli perchè non ho le competenze, ma ti basterà per capire il potenziale che puoi avere a disposizione per ottenere risultati in base agli obiettivi prefissati.

pianificazione annunci,parole chiave,google adwords,

Nell'immagine puoi vedere come ho impostato i parametri:

  • Targeting ==> Italia
  • Date ==> Previsioni mensili
  • Offerta ==> € 0,50
  • Budget giornaliero ==> € 10,00

Nella parte sopra il grafico puoi vedere le previsioni con le variabili minime e massime, mentre subito sotto il grafico puoi leggere i dati secondo una media. In particolare, con un costo per clic massimo che sei disposto a spendere pari a € 0,50 ottieni:

Clic sul tuo annuncio = 1.582,32

Impressioni (quante volte viene mostrato l'annuncio) = 62.496,37

Costo effettivo mensile = € 265,60 (e non 300)

CTR = 2,5% (numero clic/numero impressioni X 100)

CPC Medio = € 0,17 (costo/clic)

Posizione annuncio = 2,80 (in pratica appare nella fascia destra)

Il dato che ci interessa adesso è quello riferito al numero dei Clic ricevuti sull'annuncio in un mese: 1.582. Si tratta di persone che hanno cliccato perchè interessate a quello che proponi, su questo voglio precisare che è molto importante come imposti i tuoi annunci, cosa scrivi per attrarre e motivare una persona a compiere l'azione: cliccare. Scrivere un annuncio non è roba per principianti, deve farlo un copywriter esperto, uno che sappia comporre il titolo giusto e la descrizione breve con parole chiare e incisive, questo fa la differenza tra il successo o il fallimento di una campagna pubblicitaria su Internet.

Detto ciò, non è sbagliato supporre che almeno il 10% di queste persone siano interessate, il che significa un numero di 160 circa. Di queste un 10% fortemente motivate a procedere all'acquisto, otteniamo un numero pari a 16,  moltiplicando per il costo del prodotto, pari a € 1941,00, si ottiene un fatturato di € 31.056,00 e un ricavo pari a €  6.208,00.

Questo riferito a un mese, moltiplica per 12 e dimmi se ti pare poco.

Capisco che possa sembrarti semplicistico quello che dico, ma la realtà è questa, il web marketing per le PMI può veramente portare grandi risultati. D'altra parte pensaci un po', fatti questa domanda: perchè ci sono tanti annunci per questo prodotto (e anche per tanti altri)? Secondo te chi ha investito in tal senso lo ha fatto per buttare i soldi? Assolutamente NO! Quando vedi tanti annunci è perchè c'è anche il ritorno economico, gli imprenditori mica sono folli.

Ma se pensi che sia una previsione ottimistica, allora dimezza i numeri indicati prima, porta da 16 a 8 le vendite, otterrai sempre un buon risultato.

Naturalmente questo genere di investimento pubblicitario su Internet è più adatto per prodotti che hanno un valore di almeno 400€, per prodotti di costo inferiore si possono fare altri tipi di investimento sempre utilizzando il web.

Web Marketing. PMI: come investire 10000 Euro.

In conclusione, nella prima parte dell'articolo ho indicato i punti essenziali da tenere in considerazione per avviare un'attività di comunicazione aziendale online: sito web o blog, consulenza SEO, pianificazione parole chiave, analisi della concorrenza, sito ottimizzato per mobile, email marketing.

Nella seconda parte ho voluto illustrare come la pubblicità su internet, in questo caso tramite gli annunci con Google Adwords, può aiutarti a ottenere risultati importanti secondo gli obiettivi prefissati, i numeri che hai visto non sono di fantasia, basta guardare le schermate per capire che si tratta di dati statistici basati su campagne effettuate, l'unica divagazione è quella immaginata da me per le vendite, ma posso assicurarti che non è campata in aria.

La questione vera è che bisogna rivolgersi a un esperto di settore per la parte riguardante il sito, non un semplice web designer che magari si concentra di più sull'estetica, ma una persona che concilia le due esigenze: la grafica e l'ottimizzazione del sito.

Altro aspetto è quello del copywriter, se non sai scrivere, soprattutto per il web, devi lasciare questo compito, delicato e importante, a chi lo fa di mestiere, soprattutto quando si tratta di creare annunci, titoli accattivanti per una landing page, testi persuasivi per le squeeze page.

Lo so, ora ti è rimasta la curiosità di conoscere come ho distribuito la spesa dell'investimento, i famosi 10.000 Euro. Per la pubblicità ho previsto 300€ al mese, per un totale di 3.600€ per un anno; la parte riguardante il sito e la sua ottimizzazione dipende dalle condizioni attuali del tuo sito web, può variare da 3.000 a 5.000€, la parte relativa alla scrittura dei testi pubblicitari e per le pagine più importanti può variare da 1.000 a 2.000€.

Non ho considerato le eventuali spese per servizi fotografici perchè immagino siano già presenti se hai un sito web, altrimenti devi provvedere, e come fotografo ti dico che devi pure farle bene, si tratta dell'immagine della tua azienda, non puoi apparire con foto scadenti, con una qualità bassa, non credi?

Per altre cose ti rimando ai prossimi articoli, questo è già troppo lungo.

Utilizza bene Internet: fatti aiutare da un esperto. Improvvisare è dannoso! #webmarketing Condividi il Tweet


Ma prima voglio indicarti una risorsa che sto preparando, veramente è già pronto, sono ai dettagli per il prossimo lancio, si tratta del video corso per il Traffico di Qualità, dove aiuto le persone ad acquisire le conoscenze di base per ottimizzare le pagine del sito web e intercettare il pubblico interessato ai propri argomenti, prodotti o servizi.

Non perderlo, ti sarà molto utile. Iscriviti adesso. C'è anche un bel regalo per te. Clicca Qui.


Grazie per la tua cortese attenzione, se hai domande da fare utilizza i commenti, lo stesso se hai suggerimenti o critiche per il post. Fa sempre piacere leggere altri punti di vista. A presto.

About The Author

Rinaldo Panucci

Per tanti anni mi sono occupato di comunicazione aziendale con varie forme di pubblicità, ora voglio utilizzare bene le risorse web per aiutare PMI e Professionisti a farsi trovare in internet e, soprattutto, farsi scegliere. Ci riuscirò? Con il tuo aiuto SI.

Il tuo commento è molto gradito

1 Comment

Leave A Response

* Denotes Required Field